Competizione: C Gold

C Gold

Basket Lugo vs Gruppo Venturi Anzola Basket

vs

Gruppo Venturi Anzola Basket vs Bologna Basket 2016

Anzola supera Bologna Basket 2016  e frena la striscia positiva dei felsinei. Le due squadre partono a ritmi lenti,  si tengono in difesa ma sono imprecise in attacco, tant’è che il primo periodo si chiude sul 16-18. Anzola esce forte dal mini-break e tocca il massimo vantaggio sul +9 verso metà del secondo tempo, ma subisce la rimonta del Bologna Basket e si arriva all’intervallo sul 42-37.

Nel secondo tempo le emozioni si susseguono: Fin e Graziani tengono sulla corda i padroni di casa e scrivono un vantaggio di due possessi, ma si scatena De Ruvo, go-to guy per la Gruppo Venturi insieme a Baccilieri, Simone Parmeggiani e Caroldi, il cui contributo è determinante per la vittoria finale 86-82.

vs

Basket 2000 R.E. vs Gruppo Venturi Anzola Basket

vs

Gruppo Venturi Anzola Basket vs Molix Pallacanestro Molinella

Il preludio della gara è un emozionante minuto di silenzio dedicato alla scomparsa di Kobe Bryant, minuto vissuto da tutto il Palasport di via Lunga con un rispetto totale. Dopo questo toccante momento inizia la contesa: il Gruppo Venturi cerca in prima battuta la penetrazione dopo una circolazione rapida ed efficace. Federico Parmeggiani e Caroldi costruiscono il primo break significativo, e sono due riallunghi di Villani a mantenere le distanze quando Molinella si rifà sotto. Due attacchi improduttivi anzolesi uniti alla vena degli ospiti fa sì che questi ultimi impattino a quota 19. Tre punti da una parte, tre dall’altra e si va al primo riposo sul 22 ciascuno.

Si ricomincia e biancoblù scrivono un parziale di 7-0, purtroppo rintuzzati da quattro viaggi in lunetta concessi agli avversari per due falli di fila sul tiro. La Molix rosicchia ancora e perviene al pareggio a metà frazione. Il nylon per Anzola sembra stregato, e sul fronte opposto invece fioccano le penalità, Molinella punisce fa il break, aiutata anche dalle troppe seconde chance concesse dai ragazzi di coach Spaggiari. Lo interrompe Villani da sotto, mentre è al tiro che i padroni di casa non trovano fortuna. Gli errori in attacco vengono ancora pagati in difesa, dove a 30” dal gong gli ospiti fanno +10. Villani riporta sotto la doppia cifra lo svantaggio, 41-32 alla pausa lunga.

L’uscita dagli spogliatoi purtroppo non è la migliore auspicabile, perché in un amen Federico Parmeggiani, già gravato di tre falli, si vede fischiati due falli in attacco ed esce dalla contesa. Questa fase del match si segnala soprattutto per la qualità buonissima delle difese o, di contro, rivedibile degli attacchi. Questi ultimi poi ricominciano a girare, regalando canestri da entrambi i lati: è Anzola ad approfittarne maggiormente, arrivando con Baccilieri al -2. Il buzzer beater di Donati segna il 47 pari prima dell’ultima curva.

L’ultimo periodo è un inno all’equilibrio. I vantaggi sono minimali, sul fronte di Anzola anche a causa di qualche libero sbagliato di troppo. Break di segnatura si susseguono ad altri di siccità. Si arriva, in una gara molto tirata, in cui si segna con una buona media ma in maniera condensata, alle battute conclusive: a un minuto dalla fine sul +1 Franco fa uno su due dalla linea della carità, e Molinella segna con Giuliani. I due attacchi successivi, uno per parte, non vanno, e Franco fa di nuovo 1/2, a 12” dalla fine. Anzola sceglie di mandare in lunetta Brandani, che non sbaglia. È +1 per la Gruppo Venturi, che spreca la rimessa con un’infrazione e da tre Giuliani straccia la retina e fa il +2 ospite a 4” dalla fine. L’ultimo tentativo si spegne, e Molinella espugna via Lunga 66-64.

vs

Olimpia Castello 2010 vs Gruppo Venturi Anzola Basket

Purtroppo ancora un referto giallo arrivato sul filo del traguardo per il Gruppo Venturi Anzola, che getta alle ortiche un successo che sarebbe stato di capitale importanza per il continuo della stagione.
Invece i ragazzi di Spaggiari, dopo aver condotto per 3 quarti, si sono spenti nelle curve finali del match permettendo all’Olimpia di allungare grazie alle triple di Tomesani, vero match-winner per i padroni di casa.
Si parte ed il primo quarto è tutto di marca anzolese.
La palla circola perfettamente e Caroldi e Donati trovano le triple per l’allungo sul 21-4, con Castel san Pietro che spreca facili occasioni da sotto.
Il copione continua anche nel secondo quarto, e nel finale i padroni di casa si innervosiscono, e a farne le spese sono Trombetti cui viene sanzionato un tecnico e coach Serio che viene espulso.
Nel terzo quarto però cambia l’inerzia del match, con l’Olimpia che alza la pressione sugli esterni anzolesi e Anzola che non riesce più a trovare la via del canestro. Si arriva così nel finale punto a punto, ed è decisiva una tripla di Tomesani che permette ai suoi di allungare sul +5.

OLIMPIA CASTELLO 2010 – GRUPPO VENTURI 70 – 65
(13-24; 35-44; 47-53)

Castel San Pietro: Sangiorgi 5, Benedetti, Magagnoli 6, Ranocchi 5, Trombetti 15, Righi ne, Tomesani 22, Sabattani 4, Procaccio 3, Pedini 6, Torreggiani ne, Albertini 4. All. Serio.


Anzola: Parmeggiani F. 7, Parmeggiani S. 12, Villani 11, Caroldi 15, Donati 10, Carpani, Franco, Perini ne, Baccillieri, Venturi ne, De Ruvo 10, Cappelli ne. All. Spaggiari.


Arbitri: Brini di Bologna e Zambelli di Cesena

vs

Gruppo Venturi Anzola Basket vs L. G. Competition

vs

Guelfo Basket vs Gruppo Venturi Anzola Basket

Importantissima vittoria per il Gruppo Venturi Anzola, che inizia al meglio il girone di ritorno, espugnando il parquet di Castel Guelfo al termine di una partita che i ragazzi di Spaggiari hanno condotto con sicurezza dal primo all’ultimo minuto.
Primo quarto con partenza decisa dei biancoblu, che trovano subito una tripla di Donati e alcuni canestri dentro l’area di Villani. Dopo un iniziale equilibrio, Anzola alza l’intensità difensiva, recuperando diversi palloni e colpendo in contropiede, costringendo così il coach locale al primo time-out. Federico Parmeggiani e Villani raggiungono presto i 3 falli, così Spaggiari butta nella mischia il rientrante Simone Parmeggiani e Mattia De Ruvo, che risulterà essere un vero rebus per la difesa locale. Una tripla di De Ruvo e due in fila di Baccilieri danno il la al parziale che sancisce il +13 alla sirena di metà partita. Al rientro dagli spogliatoi, sono ancora De Ruvo e due canestri dall’angolo di Federico Parmeggiani a dare il +17, ma il 4 fallo di Villani e quello di Donati, obbligano coach Spaggiari ad abbassare il quintetto. Guelfo ha un sussulto, e di rabbia ritorna sotto la doppia cifra, prima che una tripla di Caroldi ristabilisca le distanze.
Nell’ultimo quarto ti aspetti la reazione dei padroni di casa, ed invece Anzola allunga con i canestri di De Ruvo e Venturi in penetrazione fino al +18 finale.

PROSIC CASTEL GUELFO – GRUPPO VENTURI ANZOLA 60 – 78
(14-26; 28-41; 46-58)
Castel Guelfo: Wiltshire 14, Bernabini 8, Bonetti ne, Baccarini ne, Bonazzi 1, Murati 2, Bergami 9, Musolesi 10, Pieri, Govi 8, Pederzini 5, Amoni 3. All. Pavarelli.

Anzola: Carpani 2, Parmeggiani F. 13, Parmeggiani S. 5, Perini ne, Baccilieri 16, Villani 10, Venturi 4, De Ruvo 18, Muzzi ne, Caroldi 5, Cappelli ne, Donati 5. All. Spaggiari.
Arbitri: Resca e Ferrara

vs

Pallacanestro Fiorenzuola 1972 vs Gruppo Venturi Anzola Basket

Pesante sconfitta per la Gruppo Venturi in quel di Fiorenzuola. La gara per gli ospiti si mette in salita sin da subito, con le triple dei fiorenzuolani che scavano il gap. Anzola entra poi in un periodo di trance agonistica e si riavvicina, ma grazie a Maggiotto i padroni di casa vanno al primo riposo sul 29-18.

Nel secondo periodo Caroldi prova a dare la scossa ma non è molto seguito, mentre gli avversari con il gioco in post basso allungano ulteriormente fino al 53-35 che conduce all’intervallo.

Alla ripresa delle ostilità Anzola aggredisce la partita desiderosa di rimettersi in carreggiata, ma Bracci e Maggiotto fanno sì che il gap resti sempre sostanzialmente inalterato, e anzi, il buzzer beater da tre di Fowler sulla sirena significa 78-58 per i padroni di casa.

L’ultima frazione vede Fiorenzuola respingere gli ultimi tentativi di rimonta anzolesi e sforare la ventina di punti di margine già presente. Finisce con un 99-75 subito il 2019 della Gruppo Venturi.

vs

Gruppo Venturi Anzola Basket vs Virtus Spes Vis Pall. Imola

Ennesima prestazione tutto cuore di un Gruppo Venturi Anzola Basket ridotto ai minimi
termini causa le pesanti assenze di Simone Parmeggiani e Agostino Donati, ma a
differenza di Medicina, la vittoria finale va ad una Imola brava e cinica ad allungare ad
inizio ultimo quarto, per poi controllare i 10 punti di vantaggio maturati.

L’inizio è tutto di marca ospite, con Begic che arriva facilmente al ferro e dà il primo
allungo ad Imola (9-4 al 3’). Sul recupero e canestro di Errera per il 13-7, coach Spaggiari
chiama time-out, registra la difesa e pian piano Anzola inizia la rimonta. I biancoblu
iniziano ad attaccare il ferro, e prima Caroldi e poi Parmeggiani danno il via al mini
parziale di 8-2 che riporta il Gruppo Venturi avanti di 3. Le due squadre procedono a
braccetto, tanto nel punteggio quanto negli errori, fino a che Planinic non infila la tripla
del sorpasso Imola al minuto 18 (27-29), cui risponde subito Caroldi da 3 punti e Villani
con un canestro e fallo. Due liberi di Barattini mandano le due squadre al riposo sul 33-
31 per il Gruppo Venturi.

All’inizio della terza frazione, gli arbitri sanzionano 3° fallo in
attacco e conseguente tecnico a De Ruvo, con Imola che allunga sul 39-36, ma Anzola
reagisce con Baccilieri che infila 5 punti, che uniti ad un canestro di De Ruvo permettono
ai biancoblu di allungare sul +7 e palla in mano. Una brutta gestione del possesso però,
permette ad Imola di recuperare ed in un amen, tripla di Barattini, canestro di Errera e
doppia tripla di Begic ed Agatensi, cui risponde Caroldi sulla sirena con un canestro in
sospensione per il 50-50.

Ad inizio ultimo quarto si procede appaiati sul 52-52, poi la zona ordinata da coach
Regazzi inceppa l’attacco biancoblu, che non trova conclusioni facili. Nonostante la difesa
regga, l’attacco non si sblocca, collezionando conclusioni affrettate e palle perse.
Begic ritrova la via del canestro e dà ai suoi il 62-52. De Ruvo con un recupero e due liberi
di Villani riportano Anzola a -5, ma la tripla di Barattini chiude di fatto la porta alla
speranza di rimonta del Gruppo Venturi che saluta così il 2019 casalinga con una
sconfitta che lascia un po’ di amaro in bocca, e soprattutto la consapevolezza che
bisognerà lavorare duro durante la pausa per recuperare i tanti, troppi infortunati.

GRUPPO VENTURI ANZOLA BASKET – VIRTUS IMOLA 59 – 69
(14-17; 33-31; 50-50)
Anzola: Carpani, Parmeggiani F. 7, Parmeggiani S. ne, Perini, Baccilieri 12, Villani 10,
Venturi 4, De Ruvo 8, Muzzi 10, Caroldi 8, Donati NE. All. Spaggiari.
Virtus Imola: Colombo, Marcone 2, Dalpozzo 3, Agatensi 5, Errera 16, Planinic 3, Orlando,
Biandolino, Barattini 18, Piani Gentile NE, Begic 22, Savino NE.
Arbitri: Albertazzi di Bologna e Barigazzi di Carpi.

vs

Virtus Medicina vs Gruppo Venturi Anzola Basket

Vittoria di importanza capitale per il Gruppo Venturi Anzola, che esce vittorioso dal parquet di Medicina, al termine di una partita dove i ragazzi di Spaggiari hanno dovuto inseguire per 3 quarti i padroni di casa, per poi mettere la freccia nel finale verso la vittoria.
E dire che l’inizio non era stato dei più facili, con Spaggiari che deve rinunciare agli infortunati Simone Parmeggiani e Agostino Donati, mentre rientrano dall’infermeria sia Baccilieri che, finalmente, Mattia De Ruvo.
Medicina parte forte ed il piano partita dei padroni di casa è molto chiaro: palla sotto a Casadei e Polverelli per sfruttare l’innegabile vantaggio fisico.
E’ soprattutto Polverelli a fare la voce grossa con 12 punti nel solo primo quarto conditi da parecchi rimbalzi. I biancoblu faticano in attacco, ma 4 punti di Muzzi e le iniziative del solito ed incontenibile Federico Parmeggiani, mantengono i nostri a contatto.
In avvio di secondo quarto i nostri ritornano a contatto, sfruttando il passaggio in panchina di Polverelli, e la pressione difensiva produce alcuni recuperi finalizzati da Perini e Carpani, mentre Villani riesce finalmente a sbloccarsi , con due canestri fortemente voluti dentro l’area. Medicina chiama time-out e riorganizza l’attacco contro la zona, trovando 2 triple quasi consecutive di Poluzzi ed un canestro del solito Polverelli per il +8 alla pausa.
Ad inizio terzo quarto, i padroni di casa producono il massimo sforzo per il +13 al 25’ grazie ad una tripla di Allodi cui fa seguito una tripla di Casagrande, ma è l’ultimo fuoco, perché da lì in poi sarà solo Anzola. Federico Parmeggiani infila due triple siderali quasi consecutive, poi sale in cattedra Mattia Caroldi, che due canestri dalla media riporta Anzola a due possessi di distanza. Nell’ultimo quarto la difesa anzolese, aumenta la pressione sugli esterni di casa, che si affidano alle conclusioni del solo Casadei, che non trovano però il fondo della retina, mentre dall’altra parte Caroldi trova la tripla del vantaggio, consolidata dal canestro di Venturi e i liberi di Villani.
Finisce con tutti i nostri ad abbracciarsi in mezzo al campo per festeggiare una vittoria davvero importante

Virtus che assesta il famoso calcio al secchio del latte, medicinesi in vantaggio per trentasei minuti, anche a +13 palla in mano, poi black out totale e a 4 minuti dal termine, Anzola raggiunge il pareggio a quota 65. Occasione sprecata di incamerare altri due punti per una Virtus troppo a corrente alternata nei primi tre quarti e molto, anzi troppo, deficitaria e arrendevole nell’ultimo quarto. Per Anzola molto bene Caroldi e Villani.

TABELLINI:
(21-15; 37-29; 58-54)
Virtus Medicina: Galassi, Curione 3, Poluzzi 12, Dall’Osso 3, Polverelli 16, Casagrande 18, Allodi 7, Stellino ne, Lorenzini, Agriesti ne, Ricci Lucchi ne, Casadei 9. All. Curti.
Anzola: Carpani 2, Parmeggiani F. 16, Parmeggiani S. ne, Perini 5, Baccilieri, Villani 15, Venturi 6, De Ruvo 5, Muzzi 8, Caroldi 21, Cappelli ne, Donati ne. All. Spaggiari.
Arbitri: Gusmeroli e Montalbetti di Bologna.

vs